Chiesa di San Leopoldo

Chiesa di San Leopoldo a Follonica GR

Mirabile esempio di architettura del ferro

A Follonica GR accanto al MAGMA – il Museo delle Arti in Ghisa nella Maremma – è presente la Chiesa di San Leopoldo opera di notevole pregio artistico con cui

Follonica entra nella storia dell’architettura del ferro

La chiesa – realizzata nel 1838 su progetto degli architetti Alessandro Manetti e Carlo Raishammer – possiede

elementi decorativi in ghisa, come la balaustra del presbiterio, il colonnato intorno all’abside e i bellissimi candelabri

Chiesa di San Leopoldo - particolare della balaustrata
Chiesa di San Leopoldo – particolare della balaustra intorno all’altare
Chiesa di San Leopoldo - candelabro
Chiesa di San Leopoldo – candelabro e sullo sfondo il colonnato dell’abside
Chiesa di San Leopoldo - il pulpito
Chiesa di San Leopoldo – il pulpito

L’elemento che si nota – e forse si apprezza di più – è il pronao formato da colonne e struttura in ghisa, con copertura in legno

Chiesa di San Leopoldo - il pronao 03
Chiesa di San Leopoldo – il pronao

Il pronao è decorato con

eccezionali bassorilievi che raccontano alcuni episodi della vita di San Leopoldo

Chiesa di San Leopoldo - particolare del pronao 05
Chiesa di San Leopoldo – particolare del pronao

La chiesa si distingue e si apprezza per le numerose parti in ferro presenti nella struttura e negli arredi e molto bello e insolito è il rosone, sempre in ghisa, posto sulla facciata della chiesa

Chiesa di San Leopoldo - il rosone
Chiesa di San Leopoldo – il rosone sulla facciata

Anche il campanile in muratura ha la sua parte in ferro, la copertura

Chiesa di San Leopoldo - il campanile
Chiesa di San Leopoldo – il campanile

Le citazioni sono tratte dalla Guida all’archeologia industriale della Toscana di Giuseppe Ganci edita da NTE di Campi Bisenzio FI

Aggiungi commento